Petsblog Gatti Razze 7 razze di gatti particolari

7 razze di gatti particolari

I gatti di ogni razza hanno le loro peculiarità e caratteristiche, in grado di renderli tutti interessanti. Ma ci sono anche razze diverse dal solito per estetica e carattere, in grado di incuriosire chi le osserva con occhio critico. Ne vediamo 7, con una lista dei gatti domestici più originali e irresistibili, che stimoleranno i nostri sensi e la voglia di saperne di più su di loro.

7 razze di gatti particolari

Fonte immagine: Pixabay

Ci sono razze di gatti particolari che forse non tutti conoscono: per carità, i piccoli felidi sono tutti belli e interessanti, ma alcuni più di altri. E non parliamo solo di estetica diversa dal solito, che già ci può incuriosire. Ma anche di caratteristiche comportamentali e atteggiamenti che rendono alcuni esemplari più unici che rari.

Al mondo ci sono razze di gatti di ogni genere, alcune riconosciute ufficialmente dalle associazioni nazionali e internazionali, altre no, ma questo ha poco significato. Se vogliamo iscrivere il nostro pet ad una mostra, con molta probabilità dovremo puntare su esemplari per cui la CFA o la FIFé non storcano il naso.

Ma gli incroci più interessanti, a volte, sono quelli che nascono da madri e padri dalle caratteristiche stravaganti. Ci sono poi anche delle piccole mutazioni genetiche che rendono un micio diverso dai suoi simili. È il caso dei Munchkin, i gatti bassotto, di cui non tratteremo in questo articolo per specifiche ragioni.

Se infatti questi gatti sono teneri da vedere per via delle loro zampe corte, non tutte le associazioni feline riconoscono la razza come ufficiale. Il motivo è di natura etica, in quanto allevare questi animali, che di fatto hanno una deformazione genetica che può favorire l’insorgenza di patologie ossee, non è ritenuta una scelta sostenibile.

Lykoi

Razze gatti particolari
Fonte: iStock

Il Munchkin no, ma il gatto Lykoi sì che entra nella nostra lista delle razze di gatti particolari: la sua mutazione genetica, che gli ha fatto meritare l’appellativo di gatto mannaro, non danneggia infatti la sua salute. Il suo aspetto è buffo e irresistibile, perché il gene mutato ha fatto sì che in alcune aree del corpo non crescesse il pelo.

Di fatto, forse non è il micio più bello del mondo, ma di sicuro è tra i più buffi e simpatici.

Scottish Fold

Razze gatti particolari
Fonte: iStock

Ha un pelo morbido e fitto, una faccia tonda e soffice, ma soprattutto orecchie piegate. Lo Scottish Fold è un bel gatto da appartamento, elegante e sempre più scelto per il suo carattere docile e poco attivo. Se il nostro stile di vita è lento e molto domestico, questo gatto è quello che fa per noi.

Ma occhio, perché gli esemplari di questa razza sono più soggetti di altri a problemi a livello di cartilagini.

Sphynx

Razze gatti particolari
Fonte: Pixabay

Se ci piacciono i gatti a bassa manutenzione per quanto riguarda il pelo, lo Sphynx è una buona soluzione per stare in compagnia senza passare l’aspirapolvere ovunque. Il micio non poteva non finire nella lista delle razze di gatti particolari, visto che il suo corpo non ha il classico vello degli altri.

In verità, ha un pelo cortissimo e sottile che si percepisce solo quando lo si accarezza. Tali gatti non sono mai del tutto glabri, almeno di solito.

Khao Manee

Razze gatti particolari
Fonte: iStock

Il Khao Manee è una razza rara che ha una caratteristica estetica precisa: i gatti hanno infatti un occhio blu e l’altro, di norma, color ambra. Ma ci sono altre varietà diverse di abbinamenti cromatici, anche insolite. In Thailandia questi esemplari si ritiene che portino fortuna.

Lo diciamo, è molto difficile vederne uno, ma se capita, c’è da sapere che il carattere di questi esemplari è docile e giocherellone, ma anche curioso.

Savannah

Razze gatti particolari
Fonte: iStock

Per chi non teme di condividere gli spazi con un gatto comune ma di indole (e discendenza) selvatica, il Savannah è l’esemplare giusto. Ma occhio, questo gattone maculato ha nel suo DNA il gatto domestico e il servalo. Il che significa accondiscendere alle sue esigenze selvagge di gioco, caccia e una casa a prova di tornado.

Ci sono vari gradi di selvaticità del Savannah, che vanno di pari passo con la sua vicinanza al parente felino africano da cui discende. Va ricordato che la detenzione di un esemplare di questa specie in Italia è ammesso solo se F4 o F5, quindi dalla quarta generazione in poi.

Cornish Rex

Razze gatti particolari
Fonte: iStock

Ha un viso triangolare, occhi grandi, un manto ondulato, un corpo minuto e orecchie a parabola, tutte caratteristiche in grado di rendere il Cornish Rex uno dei gatti più riconoscibili in circolazione. Ma non solo l’estetica rende questi mici così distinguibili, visto che anche a livello caratteriale hanno peculiarità specifiche.

Di fatti, i Cornish hanno un livello di energia che li rende gatti attivi e sempre pronti a giocare o esplorare, correre e saltare ovunque. Ma si attaccano anche tantissimo alle loro famiglie umane.

Abissino

Razze gatti particolari
Fonte: iStock

È elegante, curioso e vivace, ha un manto fulvo rossiccio e orecchie grandi: il gatto Abissino è un gatto di origine incerta, anche se, visto anche il nome, dovrebbe essere di nascita etiope. Un carattere forte, ai limiti del cocciuto, è una caratteristica tipica di questa razza. Ma a livello caratteriale vanta un’altra peculiarità nota.

Se abbiamo un Abissino come gatto di casa, infatti, lo avremo spesso intorno a richiedere attenzioni, perché a differenza di altre razze, a lui non piace stare a lungo per conto suo. Ed è un arrampicatore nato, cosa da considerare prima di acquistarne uno e ritrovarcelo a spasso sui mobili più alti.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social