Petsblog Tartarughe Come tenere una tartaruga di terra in casa

Come tenere una tartaruga di terra in casa

Ti hanno da poco regalato una tartaruga di terra e non sai come tenerla in casa? Per quanto possano sembrare animali facili da gestire, le tartarughe di terra, proprio come cani, gatti, pesci e conigli, hanno delle esigenze che bisogna conoscere e soddisfare. Prima di tutto, bisogna assicurare spazio all'animale, ma è necessario predisporre anche un terreno adatto, fonti di acqua, cibo fresco, luce e calore.

Come tenere una tartaruga di terra in casa

Fonte immagine: Pixabay

Sapere come tenere una tartaruga di terra in casa è estremamente importante, per essere certi di accudire questi animali in modo corretto, assicurando loro tutti i comfort di cui hanno bisogno per vivere una vita felice e in salute. Molte persone scelgono le tartarughe come animali domestici nella (errata) convinzione che questi quattrozampe siano facili da accudire e da gestire. In fin dei conti, servono solo un recinto, una scatola e qualche foglia di lattuga di tanto in tanto, giusto?

Sicuramente saprai già che le cose non stanno affatto così: come ogni altro animale, anche le tartarughe hanno specifiche esigenze, necessità che noi bravi amici umani dobbiamo conoscere e soddisfare al meglio.

Partiamo dunque da un importante presupposto: si, è vero, le tartarughe sono animali docili e simpatici, ma non sono affatto semplici da gestire. Non hanno bisogno di fare una passeggiata 3 volte al giorno e non ti svegliano miagolando nel cuore della notte, ma bisogna comunque provvedere ad altre loro necessità quotidiane.

Ecco perché è importante sapere come tenere una tartaruga in casa, di quanto sole hanno bisogno questi rettili e tanti altri “dettagli” che faranno la differenza fra un animale stressato e uno felice.

Come tenere una tartaruga di terra in casa?

Fonte: Pixabay

Dove posso tenere una tartaruga di terra? Questa domanda ricorre spesso tra i neo padroncini di tartarughe e altri rettili. Sappiamo bene come accogliere e accudire un cane, un gatto o persino un criceto o un coniglietto. Ma per quanto riguarda le tartarughe, beh, c’è sempre qualcosa da imparare.

Vediamo, quindi, come organizzare il recinto della tartaruga, come assicurare acqua e cibo fresco all’animale e altri fattori che dovresti tenere in considerazione.

Dove mettere la tartaruga di terra?

Che tu abbia deciso di costruire un terrario di legno o che ne abbia acquistato uno già pronto, devi tenere a mente che le tartarughe hanno bisogno di spazio per muoversi.

Sembrano animali molto sedentari e piuttosto statici, ma in realtà questi rettili fanno certe passeggiate, che neanche immagini!

Il primo consiglio, quindi, è quello di creare un recinto o terrario di almeno un metro e mezzo per lato, anche più grande se hai più di una tartaruga (su questo punto, però, ritorneremo più avanti).

Se intendi posizionare il terrario per tartarughe di terra in giardino, fai in modo che la struttura sia al sicuro da eventuali predatori (cani, gatti, topi e così via). Assicurati, inoltre, che le temperature esterne siano adeguate per l’animale, ovvero che non vi sia troppo caldo o freddo.

Dove dorme la tartaruga di terra?

Quando è ora di andare a dormire, le tartarughe amano rifugiarsi in un luogo protetto, come una scatola dove possano entrare facilmente, un riparo dove potranno sentirsi al sicuro durante la notte.

Substrato per terrario

Ora che abbiamo costruito (o acquistato) il terrario, non rimane che arredarlo. Per prima cosa, pensiamo al “pavimento”, ovvero al substrato. Cosa mettere in un terrario per tartarughe da terra? È preferibile utilizzare un substrato adatto per tartarughe. Puoi facilmente trovarlo sia nei negozi di prodotti per animali esotici che negli shop on line. Questo particolare prodotto sarà l’ideale per assicurare una corretta igiene e cura dell’animale.

Se, ad esempio, hai notato che le tartarughe di terra in casa puzzano, probabilmente la colpa è proprio di un substrato inadatto, che trattiene troppa umidità, provocando la formazione di muffe che, a loro volta, possono far ammalare l’animale. Un buon terriccio per terrario deve garantire un perfetto equilibrio fra asciutto e umidità.

Sempre a proposito della base del terrario, ti ricordiamo di pulire regolarmente il terriccio da resti di cibo ed escrementi, e di sostituire del tutto o parzialmente il substrato una volta al mese.

Piante, acqua e cibo

All’interno del terrario potresti inserire anche delle piante adatte per le tartarughe, l’animale le gusterà di buon grado durante la giornata. A questo proposito, tutti i giorni dovrai offrire alla tartaruga il cibo adatto, perlopiù frutta e verdure fresche e ben lavate.

Come dare da bere a una tartaruga di terra?

L’animale deve avere a disposizione anche una vaschetta non molto profonda (ad esempio un piattino) con dell’acqua, dove potrà fare il bagno e idratarsi. Cambia l’acqua della vaschetta tutti i giorni (le tartarughe tendono a defecare nell’acqua) e pulisci il contenitore per evitare la proliferazione di muffe e batteri.

Luce del terrario per tartarughe

Sappiamo che le tartarughe hanno bisogno di sole ma, soprattutto per quelle che vivono in casa, non è possibile assicurare una fonte di luce naturale tutti i giorni. Anche in questo caso, bisogna porsi una domanda: di quante ore di sole hanno bisogno le tartarughe? Normalmente, questi animali hanno bisogno di circa 12 ore al giorno di sole. Per soddisfare questa loro esigenza, bisognerà inserire un’apposita lampada per terrario che emetta i raggi UVA e UVB.

Parimente, oltre alla luce è essenziale assicurare la giusta temperatura: le tartarughe dovrebbero vivere in habitat in cui vi siano zone più calde e zone meno calde. Chiedi al veterinario qual è la temperatura più adatta in base al tipo di tartaruga. Per riscaldare il terrario, esistono apposite serpentine e lampade riscaldanti.

Cosa fare se si possiede più di una tartaruga?

Fonte: Pixabay

Come promesso, parliamo anche di socializzazione e convivenza: che fare se hai più di una tartaruga? Possono convivere insieme nello stesso terrario?

Tendenzialmente, la risposta è si, ma bisognerà evitare di far convivere due tartarughe maschi nello stesso recinto, poiché tenderanno a combattere per il territorio. Due femmine, invece, possono convivere serenamente.

Evita anche di inserire una tartaruga femmina insieme a uno o più maschi: questi ultimi tendono ad essere piuttosto aggressivi, e rischierebbero di ferire gravemente la loro coinquilina.

Per poter stabilire se due tartarughe possano o meno convivere nello stesso ambiente, dovrai capire se sono maschi o femmine. Se i tuoi pets non sono compatibili per una sana convivenza, potresti allevarli in recinti separati.

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cosa fare se la tartaruga fa le uova?
Tartarughe

Quando la tartaruga depone le uova, è importante metterle in sicurezza. Non devono essere mai mosse o ruotate, ma è importante controllarle periodicamente, in modo da evitare problemi.