Petsblog Tartarughe Cosa mangiano le tartarughe d’acqua

Cosa mangiano le tartarughe d’acqua

Sapere cosa mangiano le tartarughe d'acqua è molto importante, per assicurare al tuo animale domestico un’alimentazione adeguata e prevenire lo sviluppo di malattie gravi o persino mortali. In base al diverso tipo di tartaruga – carnivora, erbivora o onnivora – bisognerà stabilire un menu ad hoc, da valutare con l’aiuto di un veterinario esperto in rettili.

Cosa mangiano le tartarughe d’acqua

Fonte immagine: Pixabay

Sapere cosa mangiano le tartarughe d’acqua è essenziale per essere certi di allevare questi simpatici animali in modo corretto, prevenendo il rischio di carenze alimentari o quello di sviluppare malattie legate una dieta malsana. Purtroppo, spesso sentiamo parlare di persone che nutrono le tartarughe (d’acqua e di terra) con cibo decisamente inadatto. C’è chi offre alle tartarughe pane e pasta, chi le nutre con wurstel e salumi, e chi le alimenta con croccantini per cani e gatti.

Per capire se si tratti o meno di cibi appropriati, sarebbe sufficiente pensare a cosa mangiano le tartarughe d’acqua in natura.

Nel loro habitat naturale hanno a disposizione croccantini, prosciutto, pasta o pane? Certamente no, quindi non dovrebbero mangiare questi alimenti neanche in cattività.

Probabilmente starai pensando che, in natura, le tartarughe non trovano neanche i gamberetti essiccati. Giusta osservazione: in effetti, questi cibi dovrebbero rappresentare solo una minima parte della dieta settimanale di una tartaruga d’acqua, una sorta di snack da concedere di tanto in tanto.

Stabilito il fatto che non mangiano pane o pasta, né insaccati e cibi di questo genere, cosa mangiano le tartarughe domestiche?

Rispondiamo a questa importante domanda.

Cosa mangiano le tartarughe d’acqua dolce?

cosa mangiano le tartarughe di acqua
Fonte: Pixabay

Come per qualsiasi altro essere vivente, la dieta di questi affascinanti animali dovrebbe essere varia, bilanciata e ricca di alimenti freschi e di buona qualità. Non basta spargere dei gamberetti essiccati nella vasca e sperare che l’animale cresca forte e in salute. Come vedremo, la dieta mono-alimento, ad esempio a base di soli gamberetti o mangimi, può causare più danni che benefici.

L’alimentazione di una tartaruga d’acqua adulta o di una tartaruga baby dovrebbe includere, in proporzioni variabili a seconda dell’età dell’animale, alimenti come pesci, crostacei e verdure.

Occasionalmente potresti offrire piccole quantità di mangimi industriali, purché siano di ottima qualità e non superino il 25/30% della dieta settimanale.

Di seguito vedremo quali verdure mangiano le tartarughe d’acqua, quali pesci e quali crostacei fornire all’animale.

Prima, però, ti ricordiamo che la percentuale di pesce e verdure può variare molto in base all’età del tuo pet. Le tartarughe baby, ad esempio, necessitano di una dieta prevalentemente a base di pesce e proteine, mentre le tartarughe adulte sono perlopiù vegetariane, per cui potrai offrire abbondanti quantità di verdure fresche.

Naturalmente, queste sono indicazioni generali. Dal momento che le tartarughe d’acqua si dividono in 3 gruppi (carnivore, erbivore e onnivore),  per essere certi di alimentare al meglio la propria tartaruga, bisognerà chiedere un parere al veterinario, che potrà consigliare la dieta più adatta in base alla specifica specie.

Quali verdure possono mangiare le tartarughe d’acqua?

Le verdure rappresentano un cibo essenziale nella dieta delle tartarughe d’acqua, in quanto forniscono vitamine, calcio e fibre. Fra le verdure preferite da questi animali vi sono:

  • Lattuga
  • Tarassaco
  • Rucola
  • Bietola
  • Indivia
  • Cicoria
  • Trifoglio
  • Radicchio rosso
  • Carote
  • Lenticchia d’acqua e altre piante acquatiche, come crescione, la lattuga d’acqua o la pianta Elodea Canadensis.

Potresti acquistare  le piante acquatiche presso il tuo negozio di acquari di fiducia. Prima, però, assicurati che siano adatte per la tua tartaruga.

Che pesci possono mangiare le tartarughe d’acqua?

Fonte di proteine, omega 3 e vitamina D, il pesce fresco (o surgelato) rappresenta una parte immancabile nella dieta di questi affascinanti animali.

Se quella che abbiamo in casa è una tartaruga d’acqua dolce, sarà preferibile offrire pesci d’acqua dolce come il latterino o la trota, prede che l’animale potrebbe trovare anche in natura. Occasionalmente, puoi somministrare anche altri tipi di pesce, come salmone, nasello, alici o merluzzo.

Posso dare la carne alle tartarughe d’acqua?

Alcune persone consigliano di somministrare all’animale anche della carne (preferibilmente fegato), una volta al mese e in piccole quantità: prima di farlo, ti raccomandiamo di chiedere un parere al veterinario specializzato in rettili.

Crostacei e lombrichi

La tartaruga d’acqua dolce potrebbe gradire anche piccole quantità di lombrichi, da acquistare presso un negozio di acquari o rettili. I lombrichi del giardino, infatti, potrebbero essere contaminati da parassiti e pesticidi, e potrebbero far ammalare la tartaruga. Inoltre, di tanto in tanto potrai somministrare crostacei freschi, come gamberetti, scampi e granchi.

Dopo aver dato da mangiare alla tartaruga, ricorda di eliminare qualsiasi residuo di cibo (specie se si tratta di pesci e crostacei), in modo da mantenere pulita l’acqua dell’acquario.

Cosa non devono mangiare le tartarughe d’acqua?

Fonte: Pixabay

Abbiamo visto che i gamberetti essiccati dovrebbero essere somministrati solo sporadicamente alle tartarughe d’acqua, sia che si tratti di esemplari adulti, sia nel caso delle tartarughe d’acqua piccole. Non si tratta di cibo, ma di semplici snack, un po’ come le patatine per noi umani.

Questo tipo di snack, peraltro, apporta pochissime sostanze nutritive e poche vitamine, per cui non è certamente adatto per poter soddisfare il fabbisogno nutrizionale dell’animale. A lungo andare, una dieta mono-alimento causerebbe lo sviluppo di serie carenze nutritive, spianando la strada all’insorgenza di malattie gravi, talvolta persino fatali.

Oltre a evitare le diete a base di mangimi e gamberetti liofilizzati, sarà importante non somministrare alla tartaruga alimenti ben lontani da quelli che potrebbero trovare in natura, come:

  • Crocchette per cani e gatti
  • Latticini
  • Salumi
  • Biscotti
  • Cracker, pasta e pane
  • Pesce o carne in scatola
  • Insetti velenosi
  • Piante velenose.

Tieni a mente che, nella stragrande maggioranza dei casi, le tartarughe si ammalano a causa della dieta scorretta, quindi quest’ultima dovrebbe essere impostata con attenzione e consapevolezza.

Quante volte si da da mangiare alle tartarughe d’acqua?

Ora che sappiamo cosa mangiano le tartarughe d’acqua piccole e grandi, e quali sono i cibi da evitare, rimane da scoprire quante volte a settimana bisognerebbe nutrire questi animali.

Le baby tartarughe d’acqua possono mangiare tutti i giorni (con un solo giorno di digiuno), offrendo le giuste quantità di cibo in base alle dimensioni dell’animale.

Quelle adulte potranno alimentarsi circa 2 o 3 volte a settimana, a distanza di circa 2 giorni fra un pasto e l’altro.

Di solito, si consiglia di somministrare alla tartaruga una quantità di cibo pari alla grandezza della loro testa.

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cosa fare se la tartaruga fa le uova?
Tartarughe

Quando la tartaruga depone le uova, è importante metterle in sicurezza. Non devono essere mai mosse o ruotate, ma è importante controllarle periodicamente, in modo da evitare problemi.