Petsblog Tartarughe Le tartarughe d’acqua vanno in letargo?

Le tartarughe d’acqua vanno in letargo?

Quando si parla del letargo delle tartarughe, sorge spontanea la domanda: le tartarughe d'acqua vanno in letargo? Molto dipende dal loro alloggio. Quelle che vivono fuori nei laghetti in teoria sì, ma quelle che vivono in casa, con lampada riscaldante no. Peggio va a quelle che vivono in casa senza lampada riscaldante: quello che vedi non è un letargo, ma una grave forma di ipotermia

Le tartarughe d’acqua vanno in letargo?

Le tartarughe d’acqua vanno in letargo? Sì, ma dipende dalla specie, da dove vivono e da come le stiamo gestendo. Alcune specie che sono originarie di habitat molto caldi e umidi tendono a fare letarghi brevissimi. Bisogna poi anche considerare la gestione. Se ho una tartaruga d’acqua che vive in casa, con termostato e lampada riscaldante stabile, non potrà andare in letargo perché per lei la temperatura sarà sempre una costante primavera-estate. Tartarughe lasciate in casa in vaschetta, senza lampada riscaldante, invece, avranno la sorte peggiore. Quell’apatia invernale che i proprietari inesperti scambiano per letargo, invece, è una pericolosa forma di ipotermia che condurrà a lenta morte le tartarughe in questione.

Tartarughe d’acqua: letargo o ipotermia?

tartaruga acqua letargo casa

Molti neo proprietari di tartarughe d’acqua che tengono i loro animali in vaschette senza termostato, senza lampada riscaldante e senza lampada UVB (gestione più che errata di questi animali), sono convinti che d’inverno la loro tartaruga vada in letargo. Questo perché la vedono più apatica, letargica e che non mangia. Ma sono lontani anni luce dalla verità: quella tartaruga è in uno stato di ipotermia perenne, cosa che la condurrà a una lenta morte per deperimento.

Il concetto è che le tartarughe in generale dovrebbero vivere con un termostato tarato sui 28 gradi (questo per semplificare: in realtà bisogna creare un hot spot caldo in un angolo dell’acquario per permetterle di fare il basking e regolare così la sua temperatura corporea). Solo che se non si mette una lampada riscaldante, ben che vada in casa ci sono dai 18 ai 20 gradi.

Questo significa che quella tartaruga in realtà vive costantemente in uno stato di ipotermia, condizione che peggiora d’inverno quando le temperature si abbassano. E l’ipotermia conduce a una lenta morte per consunzione la tartaruga.

Quindi no, quella tartaruga d’acqua tenuta senza lampada riscaldante e che d’inverno diventa più apatica non è il letargo, ma è malata a causa di errori gestionali.

Ah: ovviamente se la tartaruga d’acqua è tenuta in casa con lampada riscaldante tutto l’anno, ovviamente non potrà andare in letargo. Questo perché le tartarughe vanno in letargo quando la temperatura scende (l’ideale è sui 5-7 gradi, massimo 10). Temperature sotto i 5 gradi sono troppo fredde e rischiano di congelarle. Temperature sopra i 10 gradi, ma sotto il 26-28 portano a ipotermia.

Tartarughe d’acqua: letargo in giardino nel laghetto

Le tartarughe d’acqua che fanno il letargo in giardino devono farlo in un laghetto che sia profondo almeno un metro e largo minimo due metri (di più, ma non di meno). Questo perché la tartaruga andrà sul fondo del laghetto per fare il letargo quando le temperature caleranno, ma l’acqua dovrà raffreddarsi molto gradualmente e non deve gelare. Se il laghetto non è abbastanza profondo, la tartaruga non potrà immergersi correttamente.

Occhio solo che le temperature del laghetto non scendano troppo al di sotto dei 4 gradi.

Tartarughe acquatiche: letargo in casa

In casa il letargo delle tartarughe d’acqua è più complicato. Questo perché la tartaruga va in letargo quando la temperatura ambientale si abbassa. Lei può così rallentare il suo metabolismo, smettendo di mangiare fino a quando le temperature non salgono nuovamente.

Solo che se la tartaruga in casa vive con la lampada riscaldante, ecco che la temperatura sarà costante e lei non andrà mai in letargo. Per farla andare in letargo devi ricreare le condizioni del laghetto: quindi uno spazio con acqua sufficientemente profonda e, soprattutto, una stanza con temperature sui 5-7 gradi. Praticamente impossibile da realizzare in casa.

Dunque se in casa non puoi realizzare ciò, meglio tenerla in acquario con un riscaldatore.

Se non hai il riscaldatore (molto male) e la tartaruga diventa apatica, corri dal tuo veterinario esperto di esotici: è in condizioni di ipotermia. E le tartarughe d’acqua muoiono per l’ipotermia e tutte le sue conseguenze.

Quando non far andare in letargo la tartaruga?

Ci sono alcune condizioni in cui le tartarughe, siano esse d’acqua o di terra, non dovrebbero mai essere fatte andare in letargo:

  • baby tartarughe
  • tartarughe sottopeso
  • tartarughe non visitate da un veterinario prima del letargo, soprattutto se appena acquistate
  • soggetti malati o con ferite ancora non cicatrizzate
  • tartarughe che hanno stomaco e intestino ancora pieno (in pratica che ha mangiato fino a poco tempo fa)

Fonti:

  1. Smithsonian Mag
  2. VetMed Tamu

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cosa fare se la tartaruga fa le uova?
Tartarughe

Quando la tartaruga depone le uova, è importante metterle in sicurezza. Non devono essere mai mosse o ruotate, ma è importante controllarle periodicamente, in modo da evitare problemi.